Hernan Huarache Mamani (raccolta)

 

“Grazie, Pachamama, per il regalo di questo spettacolo. Grazie per permettermi di vivere un giorno di più sul tuo corpo. Grazie ‘Tayta Inti’ (Padre Sole), per illuminarci con i tuoi raggi che ci danno luce e calore . Grazie fratello ‘Wayra’ (Vento ed aria in movimento), grazie a tutti gli esseri della natura che mi accompagnano. So di non essere solo. L’uomo non è mai solo, nè deve esserlo.”
H.H. Mamani

 

sacredsacerdotessmare_855

 

“Grazie, Pachamama,

per il regalo di questo spettacolo.

 Grazie per permettermi di vivere

un giorno di più sul tuo corpo.

Grazie ‘Tayta Inti’ (Padre Sole),

per illuminarci con i tuoi raggi che ci danno luce e calore .

 Grazie fratello ‘Wayra’ (Vento ed aria in movimento),

 grazie a tutti gli esseri della natura che mi accompagnano.

So di non essere solo.

L’uomo non è mai solo, nè deve esserlo.”

H.H. Mamani

 

damascogliera_450

“Per prima cosa pensai a me stesso come a un essere vivente.
 Cosa stavo facendo della mia vita?
 La stavo usando bene o male?”
 (H.H.Mamani)
 
damasacra1_425
 
“Sicuramente, l’isolamento, il silenzio e la meditazione”,
 sono “davvero il cibo di colui
che ricerca il proprio spirito”
 (H.H.Mamani, Negli occhi dello sciamano)
 
 
dragogrotta_500
 
“Tu sei qui non per intendere, ma
per comprendere nel silenzio e nell’oscurià.
Rinunciando momentaneamente
ai sensi della vista e dell’udito,
capirai che i misteri più alti si vedono
senza occhi e si ascoltano senza orecchie.”
(H.H.Mamani, Negli occhi dello sciamano)
 
 Attraverso i sogni trasformiamo in realtà la vita, la vita vera, che non è questa. Per prima cosa occorre inseguire la visione e la visione si dà solo nei sogni, sempre si sogna, anche quando siamo svegli.
( “La profezia della Curandera”)
 
Il linguaggio del cuore è una cosa che pochi uomini di città coltivano, perchè non si fanno guidare dai sentimenti. In compenso, usano molto il linguaggio della testa e perciò sono freddi. L’uomo di città è sempre desideroso d’apprendere cose nuove, riempiendosi la testa con molte nozioni che girano a vuoto nella sua mente. Queste lo fanno gonfiare di vanità e orgoglio, perchè è convinto di sapere tutto. In realtà non sa niente. Il suo cervello è un nido aggrovigliato di pensieri misti a paure, e in questo modo la testa si scalda e il corpo si squilibra. Non solo: a forza di ascoltare il cervello dimentica il cuore, lo zittisce e alla fine il suo cuore diventa muto. E non è solo questa parte del corpo a soffrire, ma l’intero organismo. L’uomo di città rinnega la sua alleanza con la Terra, così anche sè stesso.
Negli occhi dello sciamano, Hernàn Huarache Mamani

Bisogna conoscere le leggi naturali che permettono ci comprendere la terra e i principi che ne dirigono la vita. Solo conoscendo quei principi potrai capire il messaggio della natura che si trova nell’acqua, nel vento, nella luce, nei minerali, nelle piante, negli animali e nell’uomo stesso. Solo così ti saranno chiari i motivi per cui il nostro popolo sente e agisce. Conoscendo questi principi, ti si spalancheranno le porte della sapienza.
Negli occhi dello sciamano

Gli uomini delle città sono irrequieti, spaventati, schiavi del tempo e delle abitudini. Hanno corrotto la propria natura, la propria semplicità e spontaneità. Negli occhi dello sciamano
 
Nel linguaggio del cuore è depositata e sigillata l’autentica essenza dell’uomo.
Negli occhi dello sciamano

Alcune donne hanno paura di se stesse: sono insicure, perchè non sanno ciò che possono, nè sanno ciò che possiedono. Io so cosa posso fare col mio corpo, so cosa posso fare con tutto quello che mi porto dentro.
Negli occhi dello sciamano

L’uomo istruito capisce il linguaggio dei libri, ma ha dimenticato il linguaggio della natura.
Negli occhi dello sciamano

Ricorda che l’uomo autentico è quello che vive la vita ogni istante, a volte cadendo, ma rialzandosi sempre.
Fallisce solo chi ha paura di sbagliare e cadere. Sii utile agli altri e sarai ripagato. Aiuta gli altri e riceverai aiuto. Insegna agli altri e dagli altri imparerai.
Se vuoi che sia il tuo cuore a condurti, devi essere un uomo di cuore, Così sbaglierai poche volte.
Negli occhi dello sciamano

Solo la donna può redimere questa umanità, perchè le sue basi sono nella Terra; è dolce e generosa come la Natura ed è la guardiana della vita e la maestra dell’amore. Noi curandere viviamo con la Terra, ecco perchè la nostra strada è quella della Terra. Questa è la prima via che ogni donna deve percorrere. La seconda è quella dell’acqua, con cui impara a manipolare un elemento che le permette di creare, sognare e rendere tutto possibile. La donna sa che gli alberi parlano; il vento e le rocce parlano fra loro e parleranno anche a te, se li ascolterai. La donna parla col mondo interiore. Una donna incinta può parlare col figlio che porta in grembo, con quella vita che palpita dentro di lei. La donna è anche capace di farsi canale dello Spirito, permettendo all’uomo di elevarsi sino all’Essere Divino. Può fare molto, al giorno d’oggi, se lo desidera. Ma alle volte la donna non vuole, oppure ha dimenticato il potere che la Pachamama le ha affidato.
Negli occhi dello sciamano


 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sciamano

Sciamano

...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: